Menu

Pedemontana, altro infortunio mortale

  • Pubblicato in Notizie

È inconcepibile - dichiara il segretario generale della UIL Veneto Gerardo Colamarco - che per richiamare l'attenzione sul tema della sicurezza sul lavoro si debba aspettare che accada un infortunio mortale. Dopo l'ondata di sdegno per una piaga che ferisce la nostra regione, eravamo arrivati - nel luglio del 2018 - alla sottoscrizione di un patto per la sicurezza sul lavoro. È dal mese di dicembre che sollecitiamo un incontro con la Regione Veneto per valutarne l'avanzamento e capire come mai su alcuni aspetti - come per esempio quello dell'assunzione dei tecnici Spisal - ci sia un rallentamento. Ora è quanto mai urgente la convocazione del tavolo, anche in memoria della vittima di ieri, Gianfranco Caracciolo: siamo vicini alla sua famiglia e ai suoi colleghi.

Leggi tutto...

Infortunio mortale nel Veronese

  • Pubblicato in Notizie

«Il Veneto - dichiara il segretario generale di UIL Veneto Gerardo Colamarco - piange oggi la sua tredicesima vittima di un infortunio sul lavoro dall'inizio del 2019. Una strage senza sosta, con i dati addirittura in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Solo oggi, nel nostro Paese, ci sono state 4 morti bianche: due operai deceduti per il crollo di un muro nel milanese, un 22enne morto sul lavoro in Campania e l'operaio 59enne travolto a Brentino Belluno, nel Veronese. L'estate scorsa - sull'onda di una drammatica serie di infortuni mortali - si era arrivati alla sottoscrizione di un Patto per la Sicurezza sul Lavoro con la Regione. Ed è proprio a quello che dobbiamo ripartire: dalle assunzioni di tecnici della prevenzione nelle Ulss alla formazione per gli operatori e nelle scuole, fino al dialogo diretto tra addetti alla prevenzione e al controllo e responsabili aziendali della sicurezza. Senza investimenti concreti nella cultura della prevenzione rischiamo di rendere vani i nostri sforzi».
(Foto: VVFF Verona). 

 

Leggi tutto...
Subscribe to this RSS feed